Curiosità

Il Bosco sacro e i suoi mostri

Un pomeriggio, una passeggiata in un parco. Un percorso iniziatico tra sculture, simbologie e misteriose iscrizioni.

Biocca tartarea
Biocca tartarea

Parlo di Bomarzo e del suo Parco dei Mostri – voluto da Vicino Orsini – le cui sculture giacciono silenziose e in perenne attesa.

Sfinge
Sfinge

Un luogo che chiama al mistero o che forse è solo la manifestazione del divertimento del signore del luogo che, anticlericale e scettico, concepisce uno spazio a metà strada tra il percorso iniziatico e lo svago.

Il Sacro Bosco, come è meglio conosciuto, custodisce grandi sculture, che il tempo ha reso un po’ decadenti e malinconiche. Procedendo tra i viali, si incontrano, tra le altre, le Sfingi, Iside sul Basilisco, Venere, Nettuno, il Drago con Fiere, Elefante, la Bocca tartarea, la Casa pendente, nella quale è difficile mantenersi in piedi.

Elefante
Elefante
Elefante
Elefante
Nettuno
Nettuno
Casa pendente
Casa pendente

IMG_1443

Poi c’è il Teatro.

Teatro
Teatro

Proprio quest’ultimo è considerato un’opera bizzarra, traduzione in pietra dell’Idea del teatro di Giulio Camillo Delminio, libro esoterico in cui era rivelato il mistero del mondo e del cosmo. Buona passeggiata!

IMG_1421 IMG_1422 IMG_1423 IMG_1424 IMG_1435 IMG_1453 IMG_1467IMG_1453IMG_1435IMG_1424IMG_1421IMG_1423IMG_1407IMG_1414IMG_1436IMG_1441IMG_1455

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...