Libri

Márquez e la paura di amare ai tempi del colera

Vi capita mai di lasciare un libro a metà? Certo che si…

Io evito di farlo perché per poter dare un giudizio completo sul libro devo averlo letto fino all’ultima parola, è una questione di principio. Eppure per due romanzi l’ho fatto: Il partigiano Johnny di Fenoglio e Lo Zahir di Coelho. Non ve ne spiego i motivi perché sarebbe troppo noioso.

Poi ce ne è un terzo, che a dire il vero non ho abbandonato, ma che porto da molto tempo con me nella borsa ovunque vada.

Si tratta di L’amore ai tempi del colera di Márquez (Mondadori ed.). Con questo romanzo la faccenda è un po’ diversa. Non si tratta di uno di quei libri di cui non ti piace lo stile o l’ambientazione, un personaggio o il suo modo di comportarsi, anzi…

 

colera-marquez-200x

Di Márquez mi piace la sua capacità di rievocare la calura estiva, gli umori, le atmosfere fiabesche, la gestione del tempo dell’uomo e della natura, le descrizioni appena accennate, ma che fanno vivere e vederei luoghi. Insomma, mi piace Márquez, però mi sono fermata su L’amore ai tempi del colera. Non perché non lo apprezzi, ma perché ho paura di leggerlo, di sapere come va a finire. Così mi sono fermata giusto a metà.

L’autore descrive un amore complicato, un amore che sa aspettare e sa rispettare dell’altro le scelte, il modo di essere. Un amore che sa riconoscere nell’altro la propria identità, che lascia vivere. Un amore che non impone all’altro desideri e aspettative di uno solo, un amore che non limita… Come andrà a finire? Ancora non lo so. La paura sta proprio nello scoprire che non finirà con “il vissero tutti felici e contenti”. Ci si affeziona ai personaggi, ci si affeziona alle vicende, si desidera vivere quelle vicende e viverle intensamente. Magari ci si riconosce in questo o quel personaggio, magari se ne vorrebbe avere l’audacia e la sensibilità.

carmine
Foto di C. Petruccelli

Cosa turba la lettura e la rende speciale allo stesso tempo? Il continuo andirivieni, gli ostacoli dell’animo, la fermezza delle posizioni che non giovano all’amore, non giovano alla vita, ma la rendono speciale!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...