Libri

Il colore dei papaveri

Il colore dei papaveri, con la sua copertina dai toni primaverili e l’immagine di una ragazza che libera si slancia verso un orizzonte, è il romanzo d’esordio di Manuela Mellini, edito da Piemme.

papaveri

Elisa, la protagonista, è una ragazza comune, un po’ imbranata, con la passione per i libri che riesce a coltivare grazie al suo lavoro di bibliotecaria a Castelfreddo, un paesino dell’Emilia Romagna. La sua esistenza appare abbastanza monotona, turbata dal ricordo del padre perso prematuramente, da una madre che le è distante e una insicurezza caratteriale che non le permette di dare alla propria vita il giusto slancio. Nonostante ciò è soddisfatta della sua vita, dei luoghi in cui vive e della vita che conduce. La faccenda si complica e la sua normalità viene turbata quando il sindaco del paese le propone di diventare assessore alla cultura del comune romagnolo. È qui che inizia un periodo convulso in cui un fantasma inesistente e il cantante del momento turberanno le sue giornate. A completare il quadro l’amore per un ragazzo al quale non riesce a dichiararsi apertamente.

Leggere questo libro significa trascorrere del tempo divertendosi perché il tono ironico dell’autrice lascia scappare più di un sorriso, ma fa anche riflettere e il finale commuovere. Tanti gli spunti di riflessione: le relazioni affettive difficili, la precarietà giovanile, la politica fatta di futili consensi. Tutto questo è ben coniugato in un personaggio che appare vero, lo è talmente tanto che alla fine del romanzo si è quasi convinti si tratti di una persona che realmente conosciamo. Era da tempo che non mi capitava di avere questa sensazione con un personaggio di un romanzo, verso il quale si provano i sentimenti più svariati e si entra in sintonia fin dalle prime pagine. Insomma, leggere questo libro, vivere questa storia è stato un bel modo di trascorre il tempo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...