Racconti brevi

Il racconto del lunedì: Sogni premonitori

1

Quella mattina la sveglia era suonata alle 7:00 come tutti i giorni, ma Annabelle rimase ancora a letto. Si sentiva stanca e assonnata. La nottata non era stata delle più tranquille. Da qualche giorno le capitava di non dormire bene, di svegliarsi in continuazione e di fare strani sogni. Niente di pauroso, ma quei sogni, al risveglio, le lasciavano una certa agitazione. Le giornate trascorrevano tranquille anche se il suo pensiero spesso ritornava a quei sogni strampalati.

Un gatto nero che le aveva attraversato la strada; lei nel suo ufficio a lavorare con persone che non conosceva; l’orologio da polso che si fermava sempre alla stessa ora nonostante cambiasse più di una volta la pila… erano questi alcuni dei sogni che aveva fatto e che ricordava.

Non aveva mai creduto ai sogni premonitori, non credeva che ci fosse una loro interpretazione razionale o che i sogni potessero in qualche modo suggerire qualche ammonimento.

Durante un pomeriggio ne aveva parlato con le amiche, alcune presero a canzonarla. Elisabeth, invece, le suggerì di cercare su internet il significato di alcuni sogni, ma Annabelle decise che si trattava solo di sciocchezze e che non ci avrebbe più pensato, scacciando così l’idea che quei sogni potessero in qualche modo essere segnali per il futuro.

Non se ne curò nemmeno quando l’orologio si fermò alle 17:00 in punto. Dopo aver cambiato la batteria si fermò di nuovo allo stesso orario. Annabelle pensò che era giunto il momento di comprare un nuovo orologio.

Non si accorse quasi del gatto nero che le aveva attraversato la strada. Era più che normale che accedessero certe cose; a chi non è mai accaduto! Lesse l’ultima email del suo capufficio, il quale la informava che da settembre avrebbe avuto un nuovo collaboratore che si sarebbe occupato esclusivamente della vendita on line dei prodotti aziendali.

L’ultimo sogno che Annabelle fece fu il suo incidente mortale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...