Curiosità

Ken, il guerriero compie 35 anni.

Trentacinque anni e non sentirli!!!
Non sto parlando di me, ovviamente. Questo non solo perché ho un anno in più, ma anche perché li sento tutti e trentasei senza sconti, ahimè!
Vi sto parlando, invece, di Ken, il guerriero, il leggendario e imbattibile personaggio dell’omonimo manga giapponese, che nei giorni scorsi ha festeggiato, nelle sale cinematografiche, il compleanno a trentacinque anni esatti dalla sua uscita.

Ken, il guerriero in una scena del film “Ken il guerriero – La leggenda di Hokuto”

Io, ovviamente, non potevo perdermelo, avendo rappresentato una parte della mia infanzia e restando – nonostante la crudezza delle scene – per me uno dei cartoni animati più belli di sempre.

Ma chi è Kenshiro e da dove viene?

Una scena dal film “Ken il guerriero – La leggenda di Hokuto”

Ken il guerriero nasce dalla matita di due famosi fumettisti giapponesi, Tetsuo Hara e Buronson, e compare per la prima volta nel 1983 nella rivista di manga Weekly Shōnen Jump, di Shūeisha, una delle più grandi case editrici di Tokyo. Ne sono state tratte diverse serie animate e lungometraggi, ma anche spin off sui vari personaggi della saga.

«Siamo alla fine del XX secolo. Il mondo intero è sconvolto dalle esplosioni atomiche. Sulla faccia della terra gli oceani erano scomparsi e le pianure avevano l’aspetto di desolati deserti. Tuttavia la razza umana era sopravvissuta.»

L’intro della prima sigla ci fornisce informazioni importanti. In questo ambiente post apocalittico si snoda la vicenda di Ken, che combatte per ricongiungersi alla fidanzata rapita, ma ben presto capirà di essere l’unico a poter salvare i sopravvissuti alla catastrofe.

Kenshiro è il 64º successore della scuola di arti marziali “Divina Scuola di Hokuto”. L’Hokuto Shinken è un maestro di arti marziali padrone di una tecnica di combattimento eccezionale, che attraverso i colpi inferti su determinati punti di pressione sparsi nel corpo umano, può causare la morte in tre secondi (o la guarigione a seconda delle doti del personaggio).

Una scena dal film “Ken il guerriero – La leggenda di Hokuto”

Questo, come tutti i manga, è pieno di luoghi comuni tipici della cultura giapponese, come l’olocausto nucleare, le arti marziali, i samurai, il senso del sacrificio, la tristezza, il dolore, l’amicizia e l’amore ovviamente.

Locandina del film

Al cinema è stato riproposto un OAV del 2006 Ken il guerriero – La leggenda di Hokuto, film d’animazione uscito nelle sale italiane nel 2008. Il film narra dello scontro tra Ken e Souther, che vuole diventare l’imperatore assoluto.

Rispetto alla serie animata il film concentra la vicenda in 90 minuti circa, azzerando quelle sospensioni temporali che ci facevano conoscere l’evoluzione psicologica dei personaggi, i loro valori e motivazioni. Inoltre, ho avuto l’impressione che ci fosse meno azione e combattimento, risultando più narrativo e descrittivo. Il film si chiude con la morte di Souther per mano di Kenshiro, che ne scopre i punti deboli.

Souther, l’antagonista di Kenshiro

La proiezione dei giorni scorsi ha uno scopo commerciale, vuole promuovere l’uscita dell’ultimo videogame a tema. Appassionati di videogame e della Divina Scuola di Hokuto a voi il divertimento!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...