Libri

#ReadChristie2019 | La protagonista di febbraio è Miss Marple

Per la seconda tappa della #ReadChristie2019, che ha come tema un romanzo con protagonista Miss Marple, ho scelto C’è un cadavere in biblioteca, letto nell’edizione Oscar Mondadori.


È un risveglio traumatico quello del colonnello Bantry e di sua moglie Dolly, che si ritrovano nella biblioteca di casa il cadavere di una giovane donna a loro totalmente sconosciuta.

È chiaro che si tratta di un omicidio e la polizia inizia subito le indagini, ma la moglie del colonnello preferisce chiedere l’aiuto della sua cara amica Miss Jane Marple, una anziana investigatrice dilettante.

Geraldine McEwan nel ruolo di Miss Marple

Tutte le tracce portano al vicino Hotel Majestic, dove la signora Bantry e Miss Marple si recheranno con la scusa di rilassarsi e avere così miglior spazio per investigare.

Intanto, si scopre l’identità della giovane vittima, mentre noi conosciamo gli altri personaggi, che in un modo o nell’altro hanno a che fare con la donna e che hanno un movente per volerla morta.

Tutto parte da un ricco e invalido signore, Conway Jefferson, residente nell’hotel e accudito dalla nuora e dal genero, che, affezionatosi alla ragazza, decide di adottarla non avendo più eredi diretti.
La giovane donna avrebbe così ereditato 50 mila sterline a soli 25 anni di età.I sospetti cadono sul genero e sulla nuora, ma sembrano avere entrambi un alibi forte. Altro sospettato è Basil Blake, un uomo del cinema, che in qualche modo è entrato in contatto con la ragazza. Effettivamente lui avrà un ruolo decisivo nella storia, ruolo sul quale solo Miss Marple riuscirà a fare chiarezza, come su tutta la vicenda. Anche quando la faccenda si complica in seguito al ritrovamento di un’auto incendiata di proprietà di un ospite dell’hotel, con dentro il cadavere di un’altra ragazza…

Quando tutto sembra andare in una direzione interviene Miss Marple a chiarirci le idee e a sciogliere il dilemma. Insomma, come è nello stile di Agatha Christie, i suoi personaggi sono sempre un passo avanti e le loro intuizioni risultano risolutive anche nei casi più intriganti.

Miss Marple, insieme ad Hercule Poirot, è un personaggio inventato dalla Christie, ma plasmato su una persona realmente esistita, ovvero una sua vecchia zia.

Sembra una vecchietta tranquilla, che ama lavorare a maglia, bere il tè con le amiche e fare giardinaggio, ma ciò che la contraddistingue dalle sue coetanee amiche è la perspicacia nel risolvere casi di omicidio complessi. Miss Marple può apparire un personaggio banale, che ama spettegolare e conoscere gli affari altrui, ma in realtà il suo è puro interesse nei confronti della natura umana, complessa varia e affascinante.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...