Segnalazioni

SEGNALAZIONE | Daniela Iannone tra impegno sociale e scrittura

Daniela Iannone è nata a Roma nel 1982. Diplomata al liceo artistico. Appassionata di cinema. Malata di thriller. Amante del cibo! È impegnata nel sociale, occupandosi di approvvigionamenti per una mensa di senzatetto e di sostegno itinerante. Di seguito i suoi quattro romanzi:

Ossessione

Gemma Nocentini è una scrittrice di successo. I suoi libri, che raccontano storie d’amore intense e travolgenti, sono sempre in cima alle classifiche e venduti in molti paesi esteri. Ma la fama non porta con sé automaticamente la felicità. Gemma vive in una villa lussuosa con la madre Carla, più interessata al patrimonio che sta accumulando la figlia che alle sue reali esigenze. Il suo agente e curatore d’immagine, Daniele Santoro, è il suo unico confidente, anche se usa metodi drastici per rendere Gemma presentabile al pubblico in ogni occasione. Più il successo cresce più Gemma sembra rifugiarsi nelle pagine dei suoi libri, immaginandosi un amore come quello vissuto dai suoi personaggi. Durante una delle tante serate a cui deve presenziare, Gemma si ritrova accompagnata dal modello di un’agenzia. All’inizio gli presta a malapena attenzione, poi però accade qualcosa. Lui è in grado di recitare a memoria i versi di poesie spagnole, non dà mai risposte scontate, ed è di un fascino irresistibile. Ha in serbo molte sorprese per lei. Assomiglia forse al Gabriel che ha descritto nei suoi libri? Può la realtà superare la migliore
delle fantasie?

Liebesträume. Sogno d’amore

La fitta coltre di nebbia che impediva di vedere il cielo, a qualsiasi ora del giorno, era davvero insolita. C’era chi lavorava tutto il giorno in miniera e quindi non ci faceva caso, chi scrollava le spalle non curandosene e c’era una vecchina che con le sue carte aveva letto che il colore che l’aria aveva da un mese fosse senza ombra di dubbio un cattivo presagio. Qualcosa di terribile stava per succedere nel castello di Cassano D’Adda, i Tarocchi dicevano sempre la stessa cosa: sangue e dolore. Ma anche se si sapeva a chi sarebbe successo, il corso ineluttabile del destino non si poteva cambiare, non si poteva fare nulla. Nella nebbia si celava la malvagità e l’avidità di un uomo crudele e la commovente storia d’amore senza tempo della contessina Miranda Varriale e del giovane Laerte. Passato e presente si intrecciano, un incubo si trasforma in un sogno d’amore che, nelle dolci note melodiche e romantiche di “Liebesträume” suonato al pianoforte, ci riporta nell’Ottocento anche se si dovrà aspettare oltre centocinquanta anni perché il sogno si realizzi.

Il veleno dei santi

Fin dai primi rilievi era subito apparso evidente che l’omicidio della giovane Irene Padovani avesse qualcosa di diverso dai casi di ordinaria amministrazione: nessuna traccia di violenza sessuale, morte avvenuta per avvelenamento, ma presenza di una vistosa ferita alla testa. Il commissario Cordaro, con l’aiuto dell’ispettore Cruciani, inizia a scavare nelle abitudini della ragazza e scopre che era solita passare il tempo a chattare con persone sconosciute, una delle quali, probabilmente, le aveva dato appuntamento poche ore prima della sua morte. Quando, pochi giorni dopo, un’altra giovane viene uccisa in circostanze analoghe, il commissario inizia a sospettare la presenza di un serial killer, che sceglie le sue vittime in base a un sistema molto singolare. Pian piano, ogni tassello del mosaico inizia a trovare il suo posto, rivelando un disegno tanto ingegnoso quanto spietato; nel frattempo, una presenza inquietante inizia a minacciare lo stesso commissario, rischiando di mettere in pericolo anche le persone a lui vicine…

Il volto dello specchio

Prima Elena. Poi Margot. Due morti collegate al filo della prostituzione e un caso difficile per l’ispettore Valerio Cordaro. Tra gli indiziati un insospettabile onorevole, un giovane poliomielitico e un meccanico violento, coinvolti in un giro a luci rosse, come il sangue delle vittime. Ne “Il volto dello specchio” corrono paralleli i nodi dell’indagine, da sciogliere, e i chiaroscuri della natura sessuale di Cordaro, destinati, forse, a essere risolti. Un thriller in cui la realtà si mostra molteplice e poliedrica come le facce del cubo di Rubik: vari colori si mescolano per poi ricomporsi in un ordine armonico.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...