letteratura

#INVIAGGIOCONUNLIBRO | Il mercante di Venezia di Shakespeare

La tappa di giugno di #inviaggioconunlibro prevedeva la lettura di un'opera teatrale inglese ed io ho letto Il mercante di Venezia di William Shakespeare. Il mercante di Venezia è un'opera in cinque atti che fu composta, probabilmente, tra il 1596 e il 1598. Non è certa la datazione, ma alcuni riferimenti interni al testo, come… Continue reading #INVIAGGIOCONUNLIBRO | Il mercante di Venezia di Shakespeare

letteratura, Libri

Le ‘illusioni perdute’ di Lucien de Rubempré

Le Illusioni perdute è un romanzo di Honoré de Balzac, pubblicato in tre parti (I due poeti; Un grande uomo di provincia; Eva e David) tra il 1837 e il 1843. Dedicato a Victor Hugo, fa parte di quella che in un primo momento doveva chiamarsi “Studi Sociali”, ma che poi prende il nome ben… Continue reading Le ‘illusioni perdute’ di Lucien de Rubempré

letteratura, Libri

La “fanciulla” vinta raccontata da Matilde Serao

Il romanzo della fanciulla di Matilde Serao, edito da Artetetra Edizioni, è una raccolta di cinque novelle che la Serao pubblicò a partire dal 1884 su Nuova Antologia e poi raccolte  in un unico volume. Protagoniste di questa storia sono le donne, giovani di varia estrazione sociale o dalla posizione economica precaria. In generale le… Continue reading La “fanciulla” vinta raccontata da Matilde Serao

letteratura, Libri, Saggi

La storia editoriale di F. Scott Fitzgerald in Italia nel saggio di Antonio Merola

Nasce oggi una nuova sezione del blog dedicata ai saggi. In questo spazio prenderanno posto recensioni di saggi e libri di varia natura: studi storici o di carattere letterario, biografie, ma anche libri di ambito sociologico e antropologico. Sono felice di partire con un testo dedicato ad uno scrittore americano: F. Scott Fitzgerald. Il saggio… Continue reading La storia editoriale di F. Scott Fitzgerald in Italia nel saggio di Antonio Merola

Curiosità, letteratura

La Cantata dei Pastori, una storia antica

Non c’è Natale a Napoli senza La Cantata dei Pastori! A Dirlo è Peppe Barra, il maggiore rappresentante oggi del teatro e della cultura popolare napoletana. La Cantata dei Pastori è una delle più sentite manifestazioni napoletane collegate al Natale. Si tratta di una sacra rappresentazione che ritualmente, e da secoli, viene eseguita a Napoli… Continue reading La Cantata dei Pastori, una storia antica

letteratura, Libri

Le città invisibili di Italo Calvino

Le città invisibili è una delle opere scritte da Italo Calvino, eminente scrittore italiano scomparso nel 1985. Con quest'opera Calvino mostra di aver subito l'influenza della semiotica e dello strutturalismo che, negli anni in cui il nostro scrittore opera, diventano centrali nel discorso letterario contemporaneo e italiano. La prima edizione de Le Città invisibili fu… Continue reading Le città invisibili di Italo Calvino

letteratura

Il soggiorno romano di Leopardi tra delusione e malinconia

Oggi ricorre il compleanno di Giacomo Leopardi, che nacque a Recanati proprio il 29 giugno 1798. Leopardi è un poeta che non si smetterà mai di studiare non solo per l’immensità del suo pensiero, ma per la persona stessa: fragile e disillusa quanto tenace e sognatrice. Non è facile scrivere di Leopardi, ma in questo… Continue reading Il soggiorno romano di Leopardi tra delusione e malinconia

letteratura

Matilde Serao, scrittrice verista?

Aveva poco più di vent’anni quando Matilde Serao pubblicò il suo quarto libro Leggende napoletane. Il volumetto è la raccolta di circa quindici leggende che fanno parte di quello straordinario sostrato culturale che rende unica Napoli e la sua storia. Ad introdurre ogni singolo capitolo troviamo un breve scritto che la Serao utilizza per rivolgersi… Continue reading Matilde Serao, scrittrice verista?

letteratura

J.-A. Barbey D’Aurevilly tra dandismo e horror

Poco conosciuto in Italia, Barbey D’Aurevilly è un autore francese del XIX secolo, che ho incontrato durante gli studi universitari. Jules-Amédée Barbey nasce nel 1808 a Contentin (Normandia) e solo successivamente aggiunse al suo nome il titolo D’Aurevilly, che la famiglia possedeva dal 1756, quando il nonno dell’autore se lo procurò. Studiò legge all’Università di… Continue reading J.-A. Barbey D’Aurevilly tra dandismo e horror

letteratura

Ugo Foscolo, scrittore epistolare

Subito dopo la morte di Ugo Foscolo, avvenuta il 10 settembre 1827 nel villaggio di Turnham Green, ove visse gli ultimi suoi anni in compagnia della figlia, si accese fortissimo l’interesse verso la vita del poeta. Videro la luce opere riguardanti la biografia di Foscolo che, come era prevedibile, fecero reagire in vario modo amici… Continue reading Ugo Foscolo, scrittore epistolare